top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreSMF Focolari

Economia Circolare: una forma di consumo consapevole

L'economia circolare propone un cambiamento nell'intero modo di consumare, dalla progettazione dei prodotti al nostro rapporto con le materie prime e gli scarti. Effettua un aggiustamento in quella che sarebbe la fine del processo dell'economia tradizionale, aggiungendo fasi per prolungare la vita utile dei prodotti.


Questa idea di economia si basa sulle 4 R: riduzione, riutilizzo, recupero e riciclo, per ridurre gli squilibri ambientali, economici e sociali.


Con l'utilizzo della materia prima fino al suo esaurimento - trasformata, riutilizzata o riciclata - tale materiale sarà utile e non avrà uno smaltimento anticipato senza le necessarie cure, altamente dannose per l'ambiente.

Negli ultimi anni, questa dinamica ha guadagnato terreno in diversi progetti industriali e ha raggiunto sostenitori nella società. Che è un'ottima notizia dal punto di vista ambientale e sociale, vista l'urgenza di ridurre la produzione di rifiuti e lo sfruttamento delle risorse naturali.


Materiali come vetro, lattine di alluminio o plastica impiegano centinaia di anni per decomporsi in natura. Da qui l'importanza di ripensare l'uso di questi materiali. Ad esempio, invece di buttare via la bottiglia di plastica dopo aver consumato un drink, l'economia circolare significa che questo input viene reindirizzato in una nuova posizione, iniziando con il riutilizzo per immagazzinare un altro liquido, se ciò non è possibile, la bottiglia può essere inviata a un industria che lo ripara o lo ricicla, tenendolo all'interno delle dinamiche di consumo, senza inquinare l'ambiente.


In SMF, quando abbiamo attività artigianali con materiali di scarto, realizziamo bazar con la vendita di articoli in condizioni d'uso o incoraggiamo la comunità con la separazione dei rifiuti, stiamo mettendo in pratica i pilastri dell'economia circolare.


Economia lineare

Nelle produzioni tradizionali, dette economia lineare, la pratica segue il flusso estratto-prodotto-scarto.

In questo modello, la crescita economica dipende dal consumo di risorse limitate, che causerà l'esaurimento delle materie prime. Con meno risorse disponibili, i costi sono sempre più elevati e, di conseguenza, i prezzi di vendita.


Inoltre, hanno anche i problemi legati alla sostenibilità ambientale. Il modello lineare genera un volume molto grande di rifiuti inutilizzati e potenzialmente tossici per l'uomo e i sistemi naturali.


Questo problema deve essere all'ordine del giorno, poiché il cambiamento è urgente. Condividi questa idea, dobbiamo prenderci cura del pianeta. È la nostra casa e quella delle generazioni future.


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


APOIE, DOE E AJUDE

QR Code Ajuda SMFocolari
bottom of page